di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

”Un biancore di calce viva, alto, è il sole che mette pasta di luce sulla pasta dell’ombra viva, coprendo di bianco ardente il bianco ardente d’una parete porosa come la pasta del pane… Bari vecchia, un alto villaggio sul mare malato di troppa pace –…

Pier Paolo Pasolini – “Un Biancore di Calce Viva”

2

Commenti


Sembrava una bambina, mia madre. Ero alla guida e sbirciavo il suo sguardo, mentre la città, quelle vie del suo quartiere che conosceva a memoria, si perdeva come la pioggia al parabrezza. Era euforica, nello sguardo. Composta nel suo sedile con le mani giunte a…

Era Bellissima, mia madre

01

Commento


Tratto dal romanzo “Dopo il Funerale: Novembre 1975” di Gaetanon Barreca Foto di Kalle Gustafsson Quattro minuti prima, nella cerimoniosa sala da pranzo la Comare incominciò la storia: «Checché ne sappia, una leggenda di quartiere racconta che Nicola, allora diciannovenne, passeggiando con un amico per…

L’Arco Meraviglia


di Felice Laudadio per SoloLibri.net “Così eravamo, a Bari , nel 1975 Vestivamo pantaloni a zampa d’elefante e fumavamo, per sentirci più grandi, ma solo sigarette, sebbene non necessariamente del Monopolio. Di tabacco, comunque, fumo convenzionale, ma tanto, di brutto, da riempire le stanze. Ascoltavamo dischi…

Per sentirci più grandi – gli anni ’70


È vicino casa mia, non troppo lontano dalla Highbury and Islington tube station di Londra ed è anni ’70! Basta dare un’occhiata veloce a questi scatti per capirne l’atmosfera rétro. Decorato con gusto, questo è uno dei tanti café che ho scelto per trovare ispirazione…

Nanna’s, il café anni ’70 di Londra

7

Commenti


Sinossi 1975, Bari. Luigi è appena tornato da Roma per passare un po’ di tempo in famiglia e riappropriarsi della propria vita, delle abitudini con il  vicinato e dei vecchi amici che poco sanno dei complotti e degli attentati alla Repubblica che avvengono nella capitale.…

Dopo il Funerale: Novembre 1975


E ai visionari come noi domando ancora: “siamo nati nell’epoca giusta?”, oppure la nostra follia, le nostre anime, i sentimenti, il sapere sono così avanti con i tempi che spetta proprio a noi cambiare il destino triste delle persone, e dare loro una speranza in…

Godendo del presente

4

Commenti


Un’estratto dal mio romanzo inedito – Dopo il Funerale “Alle 13:25 in casa Lorusso, Loredana era rientrata da scuola; non avrebbe detto nulla della baraonda avvenuta durante il compito in classe o del brutto voto in geometria. Lei era innamorata. Quello che contava era aver provato…

Titìne la sarta – tratto da “Dopo il Funerale”

01

Commento