Godendo del presente


E ai visionari come noi domando ancora: “siamo nati nell’epoca giusta?”, oppure la nostra follia, le nostre anime, i sentimenti, il sapere sono così avanti con i tempi che spetta proprio a noi cambiare il destino triste delle persone, e dare loro una speranza in più, essere testimoni della purezza dei nostri amori, del nostro essere?

Far capire che essere diversi, per noi, non vuol dire nulla, non sperimentiamo il senso di colpa. Perché la diversità è uno stato d’animo, non esiste. Se fosse davvero possibile esserne testimoni, le sofferenze patite avrebbero un senso e in fin dei conti capirei, godendo del presente, che i miei dolori, gli squarci dell’anima non sono stati inutili.

Inquietudini di Cera – romanzo

10559842_10208376077061201_5086699939528738129_n.jpg

Annunci

4 comments

  1. Gaetano, non potevamo nascere in un’epoca più giusta. Questa atroce, disarmante e frammentaria: senza nessun vero punto di riferimento culturale, sociale…storico. Quelli che come noi folli, perduti, anelanti a un equilibrio sempre lontanissimo trovano nei nostri giorni apparentemente inutili il tereno adatto a far crescere una speranza diversa. Nuova? No, semplicemente antica.
    La purezza è essenza, dovrebbe esserlo anche la scrittura per questo adesso comincerò a leggerti con la lucida e febbricitante attenzione che metto in tutte le mie speranze, in tutte le mie illusioni radicate nell’animo e mai sopite.
    La musica del clip di chi è?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...